AUTOEUROPA IMPORT SNC  -  Via Sant' Abbondio, 17  -  22100 Como  -  Tel. 031-242483  -  P. Iva 01341140133

In questa sezione, l'AutoEuropa Import risponde ad alcuni dei quesiti più frequenti che vengono posti dai suoi Clienti. Per ulteriori informazioni contattateci direttamente, saremo lieti di rispondere ad ogni vostra specifica domanda.

1.      Cosa si intende per Collaudo ?

2.      Cosa significa Rimappare una Centralina ?

3.      E' meglio Rimappare o Modulo aggiuntivo ?

4.      Come funziona il Climatizzatore, e qual'è la sua manutenzione ?
 
5.      Che manutenzione ha un Cambio Automatico?

6.      E' vero che AutoEuropa Import effettua un controllo gratuito ai veicoli dei propri clienti prima di ogni viaggio ?

Cosa si intende per Collaudo ?
Il termine Collaudo identifica un controllo tecnico da svolgersi presso gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile ed eseguito da personale abilitato della stessa M.C.T.C. 
Questa procedura è obbligatoria quando su un veicolo vengono installati nuovi componenti che interessano l’uso o la sicurezza dello stesso. Tra i più frequenti troviamo il gancio traino, l’impianto Gpl o Metano. 
Per coloro che desiderassero equipaggiare la loro auto con assetti speciali o pneumatici ribassati, consigliamo di informarsi prima, sulla possibilità di collaudare presso gli uffici M.C.T.C. le modifiche che intendono apportare, evitando così acquisti avventati.
Ps: Tutto quello non espressamente riportato sulla carta di circolazione viene sempre considerato fuori norma.

1/3

1/3

Cosa significa Rimappare una Centralina?
Rimappare una centralina significa sostituire, o modificare i parametri relativi al software di gestione che controlla le funzioni prestazionali del motore come coppia, potenza, tempi d'iniezione, anticipi d'accensione, limite giri ecc. senza trascurare contemporaneamente i valori legati alle funzioni antinquinamento, che già nelle versioni Euro3 - Euro4 - Euro 5 sono sempre più restrittive. Esistono in commercio svariati tipi di software in grado di intervenire, con un semplice computer portatile, sulla maggior parte delle centraline attraverso la presa Eobd senza nemmeno dover prendere in mano un cacciavite.
Naturalmente tutto questo è consentito, esclusivamente per uso agonistico, per fini diversi l'utente si assume ogni responsabilità al riguardo.
Noi per scelta aziendale, in virtù anche di sistemi elettronici sempre più sofisticati, oltre alla presenza di dispositivi antinquinamento come FAP e DPF, abbiamo deciso di non operare nessun intervento di questa tipologia. 

E' meglio  Rimappare o  Modulo aggiuntivo ?
Dipende da cosa ci si aspetta dal proprio motore, e sopratutto che tipo di sistema di gestione elettronica è installato sulla propria vettura. Di sicuro nell'installare un modulo aggiuntivo non è necessario avere delle grandi conoscenze e capacità elettroniche, spesso non serve nemmeno individuare segnali, tagliare fili, saldare cablaggi ecc. in quanto i nuovi prodotti sono già predisposti con cablaggi identici all'originale da interfacciare a quelli presenti nel vano motore.

Naturalmente ci sono sistemi che danno il massimo, anche con applicazioni semplici come può esserlo un modulo aggiuntivo, per altri invece il modulo a volte non dà tutto il potenziale esprimibile, e quindi la mappatura resta l'intervento con il risultato migliore più vicino alle aspettative del cliente.

Naturalmente tutto questo è consentito, esclusivamente per uso agonistico, per fini diversi l'utente si assume ogni responsabilità al riguardo.
Noi per scelta aziendale, in virtù anche di sistemi elettronici sempre più sofisticati, oltre alla presenza di dispositivi antinquinamento come FAP e DPF, abbiamo deciso di non operare nessun intervento di questa tipologia. 

Come funziona il Climatizzatore, e qual'è la sua manutenzione ?  
Il climatizzatore è l’evoluzione del più anziano e conosciuto condizionatore, dal quale si differisce semplicemente perché sfrutta gli stessi condotti utilizzati per la ventilazione e il riscaldamento di serie,  (prima non era così) in tal modo l’utente ha la possibilità di miscelare, se lo desidera, il flusso freddo con quello caldo o viceversa, cosi facendo otterrà una ventilazione termicamente più gradevole in estate, mentre nella stagione fredda il flusso sarà caldo e deumidificato, utilissimo soprattutto nei giorni di pioggia. 
L’uso dell’elettronica ha permesso di progettare sistemi semiautomatici o completamente automatici da affiancare ai tradizionali sistemi manuali che rimangono comunque ugualmente efficienti e performanti. 

Nella manutenzione ordinaria deve essere verificato semestralmente il filtro abitacolo, detto anche antipolline, in modo da mantenere efficiente l’impianto evitando cattivi odori, batteri, muffe sull’evaporatore o peggio ancora rotture del resistore o motore di ventilazione. Utilizzando l’impianto tutto l’anno questo rimarrà efficiente più a lungo mantenendo un benessere costante in abitacolo. Consideratelo come un normale motore, se rimane troppo a lungo inattivo si rischia di non avviarlo più quando vi servirà. 

Che manutenzione ha un Cambio Automatico ?

In linea generale un po tutti concordano, che la manutenzione di un cambio automatico si attesta intorno ai 60/80.000 km, questa informazione è di carattere generale e non vuole essere una regola ferrea, infatti molto dipende anche dall'uso più o meno gravoso che se ne fa, se invece per esempio parliamo di cambio DSG 6 marce, il costruttore dispone in questo caso specifico, tassativamente la manutenzione ogni 60.000 che consiste nella sostituzione di tutto il fluido con il filtro del cambio.
Alcuni costruttori di automobili dichiarano, non tutti per la verità, e forse sarebbe meglio dire che molti dichiaravano, ora non più, che i loro cambi non necessitano di manutenzione in quanto utilizzano fluidi "For Life" (per la vita) ma su questo aspetto ognuno di noi può fare le proprie considerazioni, avvalorate dal fatto che, al contrario, il costruttore del cambio ne suggerisce la manutenzione.
Noi abbiamo consolidato una convinzione che garantisce l'organo meccanico, senza sperperare il denaro dell'utente, ritenendo equo una manutenzione al cambio automatico ogni 80.000 km circa, escludendo il DSG 6M che come detto ha una sua scadenza fissata dal costruttore.
Per cambio automatico si intendono, a volte, anche i cosiddetti "Robotizzati" ma quest'ultimi altro non sono che dei normali cambi manuali a cui è stata applicata una gestione elettronica per la selezione, l'inserimento marce nonché l'azionamento della frizione, in questi casi la manutenzione è la stessa che si applica al modello equivalente con il cambio manuale.

E' vero che AutoEuropa Import effettua un controllo gratuito ai veicoli dei propri Clienti prima di ogni viaggio?

Per l’uso urbano e brevi spostamenti fuori città, si raccomanda un controllo periodico, almeno una volta ogni mese, dei livelli dei liquidi essenziali (olio e raffreddamento) nonché della pressione dei pneumatici. Per l’uso frequente extraurbano valgono gli stessi controlli periodici ma con intervalli ravvicinati di due settimane. 
In ogni caso se il veicolo ha già qualche anno e alcune decine di migliaia di km sulle spalle, prima di ogni spostamento, che richieda un percorso superiore ai 100/200 km è tassativo il controllo dei livelli, la pressione dei pneumatici nonché il loro stato di conservazione ed usura, in questo modo il viaggio potrà essere più sicuro e al riparo da inutili e indesiderati pericoli.  
Se sei già un Cliente AutoEuropa Import potrai usufruire di questo controllo gratuitamente, se non lo sei ancora, cosa aspetti a diventarlo?