Batteria….. quale scegliere?

Da molti anni a questa parte abbiamo perso “l’attenzione” verso la batteria, d’altronde quelle attuali sono quasi tutte sigillate e per l’intero arco del loro servizio non hanno bisogno di alcunché, se non ci sono anomalie al Sistema di Ricarica. Infatti il contenuto iniziale dell’elettrolita e/o Gel presente in produzione, è sufficiente per tutta la durata della batteria, pertanto è abbastanza controllare che i morsetti siano ben stretti e non ci sia formazione di ossido.
Nelle altre oramai in via di estinzione, e solo per vostra cultura, il livello va verificato di tanto in tanto, aggiungendo se necessario, soltanto acqua distillata (mai acido) sino a raggiungere il valore massimo indicato con una tacca sul contenitore della batteria o con un riferimento all’interno dei fori di riempimento.

I dispositivi installati nell’ultimo decennio prevalentemente sulle vetture, come ad esempio lo Start & Stop, richiedono Accumulatori con caratteristiche diverse dalle tradizionali, da cui si differiscono per il maggior peso, la potenza di spunto, la tecnologia e naturalmente per il maggior prezzo.

Esse si identificano con acronimi come: AGM e EFB, non possono essere sostituite con quelle tradizionali, anche per la presenza quasi certa di un Alternatore “intelligente” ovvero capace di ricaricare l’accumulatore solo se necessario, a tutto vantaggio dei consumi di carburante e dell’ambiente.
Nelle normali attività di controllo, durante le normali verifiche periodiche dell’auto, è buona norma accertarsi che il proprio Elettrauto, Meccanico o Meccatronico che dir si voglia, possa verificare lo stato di questo componente, diagnosticandolo con un tester elettronico che ne possa valutare le condizioni e l’affidabilità!

Per tutti i nostri clienti che eseguiranno da noi un Service di Manutenzione periodica, questo controllo è gratuito!

Torna su